Economia: la situazione non cambia per uno 0,1

L’Italia ha il volto del Palazzo Italia, il padiglione tricolore che sicuramente non sarà pronto per l’inaugurazione di Expo 2015, tra un mese esatto: dei 34 lotti di competenza italiana, il 74 per cento è ancora in lavorazione, il 9 in fase di collaudo, il 6 sottoposto a verifica amministrativa e l’1 per cento è sospeso. Si stanno facendo gli straordinari e si continuerà così anche dopo il taglio del nastro, ma dalla stanza dei bottoni assicurano che i visitatori non vedranno gli operai al lavoro in quanto saranno opportunamente “schermati”. Naturalmente tutto questo comporterà costi aggiuntivi e l’ennesima figura da cioccolatai, senza neppure la soddisfazione di potersela prendere con i responsabili perchè, secondo una prassi consolidata, nel pubblico impiego i responsabili non si trovano mai. Ma l’Italia ha anche il volto di una politica asfittica, tutto fumo e niente arrosto, impegnata in polemiche da comari anziché in dibattiti costruttivi. E’ il caso dei dati economici che di tanto in tanto affiorano, ultimo in ordine di tempo quello sulla disoccupazione: il tasso è salito di 0,1 punti su gennaio e di 0,2 sul febbraio 2014. Anche questa volta è partito il vortice dei commenti: opposizioni all’attacco, con Landini che parla di “situazione disastrosa”, e governo che difende il proprio impegno con la replica di Giuliano Poletti (foto), ministro del Lavoro, che evidenzia come questo dato vada incrociato con quello comunicato dall’Istat sulla riduzione dell’utilizzo della cassa integrazione. Un altro 0,1. E su questi malinconici decimali i partiti si scornano, arrampicandosi sugli specchi per dimostrare che andiamo meglio o andiamo peggio, dimenticando che le percentuali necessarie a rilanciare il Paese sono ben altre. Secondo la parabola, il Buon Pastore si preoccupa di tornare a cercare una delle sue cento pecorelle smarrite ed è felice quando la ritrova: a noi ne mancano 99, eppure continuiamo a brindare o a strapparci i capelli ad ogni insignificante 0,1.

Copyright 2020 | Alessandro Pippione | CF: PPPLSN55R24B376U | Privacy Policy